Un passo avanti verso lo smart building

La fibra ottica in 120 mila unità immobiliari di Bari, circa 600 km di rete, per un investimento di 40 mln di euro. È l'obiettivo indicato dalla recente Convenzione tra Comune di Bari ed Enel Open Fiber (EOF), la società che si occupa dello sviluppo nazionale dell’infrastruttura per la banda larga. Secondo la tempistica definita, entro settembre 2017 si prevede di portare la fibra ottica nel 50% degli immobili. Entro l’autunno 2018, fino all’80% delle abitazioni potranno supportare velocità di trasmissione fino a 1 Gbps, sia in download che in upload.  Per il cablaggio si utilizzeranno - dove possibile - infrastrutture già esistenti, in modo da ridurre i costi complessivi dell’opera. 

“Bari è tra le cinque città italiane scelte per avviare questo progetto innovativo, che consentirà a migliaia di cittadini baresi di accedere a una connessione di altissima qualità direttamente dalle proprie abitazioni» ha dichiarato  il Sindaco di Bari Antonio Decaro -«Attraverso il piano di Enel Open Fiber, aggiungiamo un tassello alla costruzione di una comunità tecnologicamente più consapevole e al passo con la trasformazione in atto nel nostro Paese».