22 Gennaio 2018 – Quesito della Settimana

Want create site? Find Free WordPress Themes and plugins.

Questa settimana il quesito posto è il seguente:


“Gentile Associazione,

chiedo se per quanto riguarda lavori/pratiche di messa a norma (verifica messa a terra impianto elettrico, pratiche vigili del fuoco…) sia necessario sottoporre i relativi preventivi all’assemblea come si farebbe con altri fornitori (pulizie, area verde…) oppure per questo tipo di lavori concernenti la sicurezza e la regolarità normativa dello stabile l’amministratore possa agire autonomamente, soprattutto quando tali lavori siano da eseguirsi a breve in quanto soggetti a imminenti scadenze normative?


Anapi risponde:

“L’art. 1135 del Codice Civile, rubricato «Attribuzione dell’assemblea dei condomini», prescrive che: «L’amministratore non può ordinare lavori di manutenzione straordinaria salvo che rivestano carattere urgente, ma in questo caso deve riferirne nella prima assemblea». Con riferimento al quesito in oggetto, il D.M 37/2008, come il D.P.R. 462/2001 indica gli obblighi tecnici a carico del condominio  in combinato disposto dell’art. 1130 del Codice Civile, la quale  prescrive all’amministratore di condominio l’obbligo di «compiere gli atti conservativi relativi alle parti comuni dell’edificio». La Cassazione, con la sentenza n°46385 del 23 novembre 2015, ha affermato che l’amministratore ha il dovere di attivarsi rispetto alle parti comuni dell’edificio e di predisporre le cautele più idonee finalizzate alla messa in sicurezza dell’edificio, qualificando successivamente previo delibera assembleare la soluzione definitiva.Pertanto, verifichi se ci sono i presupposti  temporali per convocare un’ assemblea straordinaria nel rispetto delle questioni trattate per la qualificazione del problema richiamato.


Arrivederci alla prossima settimana per la risposta ad un nuovo quesito!

Did you find apk for android? You can find new Free Android Games and apps.

Potrebbe piacerti anche