fbpx

Bonus mobili ed elettrodomestici: rientra anche l’installazione di una porta blindata?

L’Agenzia delle Entrate, attraverso una domanda formulata da un contribuente alla posta di FiscoOggi, torna a fornire chiarimenti sulle condizioni per fruire del bonus mobili. 

Un contribuente si è rivolto all’Agenzia delle Entrate, tramite la posta di FiscoOggi, rivista online dell’Agenzia, per chiedere se è possibile fruire del bonus mobili ed elettrodomestici nel caso di un intervento di sostituzione di una porta di un appartamento con una porta blindata.

In risposta, l’Agenzia delle Entrate ha chiarito che per tutti gli interventi inerenti all’adozione di misure finalizzate a prevenire il rischio del compimento di atti illeciti da parte di terzi, il contribuente interessato ha diritto a richiedere la detrazione del 50% delle spese per interventi di recupero del patrimonio edilizio e di riqualificazione energetica degli edifici, così come esplicitato dall’art. 16-bis del Tuir.

Inoltre, il Fisco dichiara, quindi, che tra gli interventi agevolabili con la detrazione pari al 50%, rientra anche il montaggio di una porta blindata o rinforzata.

A tal proposito nella circolare n. 13/2001 è presente un elenco esemplificativo degli interventi agevolabili.

L’Agenzia chiarisce che la fruizione di questa detrazione non consente però di richiedere l’ulteriore detrazione relativa all’acquisto di mobili e grandi elettrodomestici, poiché è possibile avvalersi anche di questa ulteriore detrazione solo nel caso in cui la misura di prevenzione è inquadrabile, per le sue caratteristiche, anche tra gli interventi edilizi di manutenzione ordinaria, straordinaria, restauro o risanamento conservativo, ristrutturazione edilizia, di cui all’articolo 3, comma 1, lett. a, b, c, d del Dpr n. 380/2001.

Deborah Maria Foti
Ufficio Stampa ANAPI

Vorresti rimanere sempre aggiornato/a su tutte le novità in materia condominiale?
Iscriviti alla nostra Newsletter settimanale!

Newsletter
Potrebbe piacerti anche