Convegno Internazionale Anapi/Arbimedia "Arbitration and Civile Mediation- Economic an quick system, alternative to court proceedings" - 31 ottobre 2013 Torino

Il Presidente nazionale Anapi, dott. Vittorio Fusco, è intervenuto lo scorso 31 ottobre al convegno internazionale Arbitration and Civile Mediation- Economic an quick system, alternative to court proceedings, svoltosi presso il Teatro Regio di Torino e trasmesso in diretta streaming.

 

Nel corso del suo intervento, Vittorio Fusco si è soffermato su alcuni aspetti della mediazione condominiale alla luce della recente legge di riforma 220/2012. Partendo dalla lettura dell’articolo 71 quater delle disposizioni di attuazione del codice civile - che disciplina la procedura per le controversie in materie di condominio - Fusco sottolinea come la norma abbia il merito di circoscrivere l’ambito di obbligatorietà del tentativo di mediazione, individuando nell’amministratore il soggetto legittimato a rappresentare il condominio.

 

Tutte le controversie condominiali, quindi, passano ora per la mediazione obbligatoria - rileva Fusco - rendendo possibile una soluzione in via stragiudiziale. In tale contesto, la professionalità dell’amministratore di condominio risulta fondamentale. Gli associati Anapi – prosegue Fusco - testimoniano in prima persona l’utilità di appartenere ad una associazione che, nell’ambito della nuova Legge 4 del 2013 ed in linea con le normative della Comunità Economica Europea, garantisce formazione e aggiornamento costante e certificato, elementi entrambi indispensabili per svolgere con successo la professione di amministratore.

 

L’appartenza ad Anapi, conclude il presidente Fusco, costituisce inoltre una garanzia per il professionista, che si trova tutelato nei confronti dei rischi derivanti da possibili chiamate in giudizio relative ad attività svolte per conto del condominio.

 

Al termine del suo intervento, Vittorio Fusco ringrazia gli organizzatori e in particolare il dottor Mario Lalicata, ricevendo il sentito applauso del folto pubblico.