Notizie

IL GOVERNO ACCOGLIE L’OdG VOLUTO DALLE ASSOCIAZIONI

L’amministratore deve allegare al verbale di nomina la documentazione necessaria a dimostrazione dei requisiti previsti dal codice civile e dal DM 140/2014.

Finalmente il Governo dell’Ordine del Giorno G/2085/21/10 ha accolto la proposta avanzata della categoria delle amministratori di condominio, rappresentata dalle associazioni nazionali,  tramite i senatori Mandelli e Pelino, alla “Legge annuale per il mercato e la concorrenza” all’esame della Commissione Industria del Senato.

Accogliamo e ringraziamo il Govermo  di questo deliberato all’ordine del giorno. Governo che si è impegnato ufficialmente a valutare l’opportunità di individuare e definire i requisiti di professionalità che deve avere l’amministratore di condominio, obbligandolo ad allegare al verbale di nomina, già in sede assembleare, la documentazione che attesti di essere in possesso dei requisiti di cui all’articolo 71-bis delle disposizioni per l’attuazione del codice civile e del decreto ministeriale n.140 del 2014; questo quanto deliberato dai Senatori Mondelli e Perlino e quanto necessita fornire e garantire all’utenza condominiale.

Leggi il testo integrale delle Osservazioni e della Delibera
testo Osservazioni e Delibera del Govern
Documento Adobe Acrobat 84.9 KB

ven

20

ott

2017

Esperti e associazioni a confronto: il convegno del Sole 24 Ore a Milano

"Amministratori, sicurezza dell'edificio e professione" è il titolo del convegno che vedrà la nostra associazione confrontarsi, il prossimo 24 ottobre, con esperti del settore e associazioni di categoria nella sede del Sole 24 Ore a Milano, in via Monte Rosa 91. Questo è il secondo convegno dedicato all’universo condominiale al quale prenderà parte anche il sottosegretario alla Giustizia, Cosimo Ferri. La prima parte del pomeriggio di lavori sarà dedicata alla sicurezza in condominio, con l’intervento di Francesco Burrelli, presidente nazionale Anaci, di professionisti tecnici (l’Anie con Silvia Migliavacca e l’Ordine degli Ingegneri di Milano con il suo presidente Bruno Finzi), del mondo forense (con un magistrato di Corte d’appello, Giulio Benedetti, sul tema delle responsabilità) e di un fiscalista (Giuseppe Merello) per il sisma-bonus. Nella seconda parte, spazio alla tavola rotonda sul sondaggio sulla professione, realizzato e commentato da Francesco Schena. Che ne discuterà con l’esperta del Sole 24 Ore Paola Pontanari e con i presidenti delle associazioni: Anaip (Giovanni De Pasquale), Anapi (Vittorio Fusco), Confabitare-Confamministrare (Franco Pani), Coram-Confedilizia (Vincenzo Nasini), Fna-Federeamministratori (Silvio Rezzonico), Gesticond (Massimo Bargiacchi) e Unai (Rosario Calabrese).  Inoltre ricordiamo che per gli Avvocati di Milano verranno riconosciuti 3 crediti.

La partecipazione è gratuita, previa registrazione via mail a: convegno7.milano@ilsole24ore.com.

L’evento sarà visibile anche in streaming su www.ilsole24ore.com o su www.quotidianocondominio.ilsole24ore.com.

mer

18

ott

2017

Edifici a rischio inondazione e frana: l'Ordinanza del Sindaco di Genova

Mantenere e sviluppare un alto livello di informazione alla cittadinanza, rafforzando la consapevolezza: questo l’obiettivo, a pochi giorni dalla campagna promossa dalla Protezione CivileIo non rischio”, della nuova Ordinanza del Sindaco di Genova, Marco Bucci. Il primo cittadino ha disposto nuove norme per gli amministratori di condominio e proprietari di edifici ubicati in aree a rischio frana e inondazioni. L’Ordinanza del 6 ottobre 2017 “Adempimenti degli amministratori e/o proprietari di edifici ricompresi nelle aree a rischio di inondazione e frana nell’ambito della prevenzione di Protezione Civile – Norme comportamenti di autoprotezione” impone di verificare lo stato dell’ubicazione degli edifici amministrati o di proprietà, sulle cartografie delle aree a rischio inondazione e frana del vigente Piano Urbanistico Comunale, e di informare condòmini e proprietari dei rischi a cui sono esposti e dei                                                                    comportamenti di auto protezione da adottare.

leggi di più

lun

16

ott

2017

Un unico amministratore per più condomini. Solo se sono tutti d’accordo.

Gli associati chiamano, “Anapi risponde”: anche questo lunedì l’appuntamento con la nostra rubrica per rispondere a dubbi e domande sull’universo condominiale. Oggi il quesito scelto riguarda l’eventuale nomina dell’amministratore di condominio in una costruzione composta da ben tre corpi. 

Una costruzione del 2006, costituita da tre corpi, deve avere un amministratore di condominio? 

La risposta nel servizio consulenza anapi. Buona lettura!

lun

16

ott

2017

Sottoscritto il protocollo d’intesa tra ANAPI e l’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Taranto

Formazione e aggiornamento sono da sempre i cardini della nostra associazione, dai corsi in aula alle convenzioni con gli Ordini Professionali e gli Istituti scolatici, passando per convegni e manifestazioni. Ultima in ordine temporale, la firma del protocollo d’intesa tra ANAPI e l’Ordine degli Ingegneri di Taranto della Provincia di Taranto con il quale l’associazione si impegna a realizzare un corso di formazione professionale per amministratori di condominio. ANAPI assume la responsabilità del coordinamento scientifico del corso, della programmazione dei lavori e della logistica. Sarà riservata inoltre una scontistica del 20% agli Ingegneri, iscritti presso i relativi Ordini, che intendono frequentare il corso. Verranno rilasciati crediti formativi riconosciuti da ANAPI, ai sensi del DM 140/2014 “Regolamento recante la determinazione dei criteri e delle modalità per la formazione degli amministratori di condominio nonché dei corsi di formazione per gli amministratori condominiali”, e dall’Ordine di appartenenza. In allegato il protocollo d’intesa:

leggi di più

ven

13

ott

2017

Locazioni brevi, nuove regole e chiarimenti dall’Agenzia delle Entrate

A quali contratti si applica la nuova disciplina sulle locazioni brevi, chi sono gli attori coinvolti, cosa devono fare intermediari e locatori, chi opera le ritenute ed effettua le comunicazioni dei dati relativi ai contratti. Sono questi i punti centrali della circolare n. 24/E, con cui l’Agenzia delle Entrate chiarisce il perimetro degli adempimenti, anche alla luce delle questioni emerse nel corso del tavolo di confronto con le associazioni di categoria e i principali operatori interessati.

leggi di più

gio

12

ott

2017

Accensione impianti termici, le responsabilità dell’amministratore.

Tra qualche giorno, precisamente il 15 ottobre prossimo, si riattiveranno gli impianti termici in alcune zone d’Italia, parliamo soprattutto delle regioni settentrionali. L’accensione - ormai un rito con l’arrivo dei primi freddi - rappresenta il momento conclusivo di un’attività di manutenzione che deve essere fatta a monte ed è funzionale alla zona in cui è collocato l’edificio, ovvero in base alla zona climatica di riferimento. Il nostro territorio, infatti, è suddiviso in sei zone climatiche: dalla A (la più calda) alla F (quella più fredda). Quest’ultima comprende quasi tutte le città del nord Italia dove gli impianti termici saranno accessi a partire proprio dal 15 ottobre. Per le altre zone, in particolare A e B, si dovrà attendere il 1 dicembre; in caso di accensione anticipata si dovrà chiedere l’autorizzazione al Sindaco e specificarne i motivi, che dovrebbero essere ricondotti a situazioni climatiche critiche. Chi non ha ancora installato un sistema di contabilizzazione e termoregolazione ai sensi del D.Lgs. 102/2014, dovrà aspettare la prossima primavera; tuttavia l’impianto risulterà non a norma e i proprietari saranno a rischio sanzione in caso di controllo da parte dei funzionari pubblici preposti.

leggi di più

lun

09

ott

2017

Rappresentanti di condominio, come fare se mancano?

Il tema del quesito della nostra rubrica del lunedì Anapi risponde” è la nomina dei rappresentanti di un condominio formato da più palazzine. Come fare nel caso in cui alcune palazzine non abbiano il rappresentante?

La risposta del nostro consulente nella pagina servizio consulenza anapi. Buona lettura!

ven

06

ott

2017

Spesometro, nuovo rinvio al 16 ottobre

Posticipato al 16 ottobre 2017 il termine per effettuare la comunicazione all’Agenzia delle Entrate dei dati delle fatture emesse e ricevute relative al primo semestre del 2017. La proroga è prevista da un Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri (DPCM), su proposta del Ministro dell’Economia e delle Finanze Pier Carlo Padoan, che mercoledì 4 ottobre ha firmato il provvedimento.Con questa, lo Sposemetro ha raggiunto la quinta proroga. I problemi legali alla funzionalità del sito sembravano superati, ma il Ministero ha fissato un rinvio, pare, definitivo. Intanto al vaglio del Governo, la fatturazione elettronica. Come preannunciato dal viceministro dell'Economia, Luigi Casero, il governo sta valutando di inserire nella legge di bilancio un intervento complessivo di revisione del sistema e sta studiando la possibilità di agire in via regolamentare o legislativa per disapplicare le sanzioni in caso di errori formali legati all'invio dei dati. Una moratoria che potrebbe placare i commercialisti, saliti sulle barricate dopo che il sistema era andato in tilt.

mer

04

ott

2017

Torino, 12 ottobre terza tappa dello Smart Building Italia

Dopo Napoli e Bari, è la volta di Torino, ad accogliere il Roadshow, organizzato nell’ambito di Smart Building Expo. La sede scelta per la terza tappa è il Pacific Hotel Fortino, Strada del Fortino, 36 a Torino. 

L’iniziativa, resa possibile grazie alle collaborazioni con ANITEC-Confidustria, ANCI (l’Associazione Nazionale dei Comuni Italiani), CNA, Confartigianato, e gli ordini professionali, è patrocinata da ANAPI. In particolare il seminario tecnico del prossimo 12 ottobre, è organizzato dal Collegio dei Periti Industriali e dei Periti Industriali laureati di Torino, Asti e Alessandria in cooperazione con Smart Building e Forte Chance Piemonte. 

L’obiettivo è quello di divulgare la cultura dell’edificio in rete e sensibilizzare la filiera composta da imprese di costruzione, progettisti, installatori elettronici ed elettrici e tecnici della P.A. sull’importanza di una corretta applicazione di quanto previsto dall’art. 135 bis del T.U. dell’edilizia che, a partire dal 1 luglio 2015, rende obbligatoria la predisposizione alla ricezione a banda larga di tutti gli edifici nuovi o ristrutturati. Una premessa per la crescita economica e il miglioramento della qualità della vita, con vantaggi anche di carattere sociale, determinati da una connettività di ultima generazione e da tutti i servizi ad essa collegati.

Per info e iscrizioni, visitare il sito: http://www.smartbuildingitalia.it/roadshow/torino/.

lun

02

ott

2017

Chi ripartisce le spese straordinarie ha sempre ragione?

L’oggetto di questa settimana per la nostra rubrica “Anapi risponde” è la ripartizione delle spese straordinarie in condominio.

Sono proprietaria di appartamento a Milano e ho ricevuto dall'amministratore di condominio solleciti di spese ordinarie e straordinarie non dovute (ordinarie calcolate in modo errato tenuto conto della data del rogito di marzo 2017 e straordinarie relative a spese deliberate in assemblea prima del rogito). Ho personalmente inviato un numero imprecisato di email all'amministratore, senza ricevere risposte o correzioni a quanto richiesto. Segnalo che il precedente proprietario ha pagato il conguaglio 2016 ordinario (che viene ora richiesto alla sottoscritta) ed anche le spese straordinarie di cui sopra. È possibile avere supporto e/o assistenza da parte della vostra associazione?

La risposta del nostro consulente nella pagina servizio consulenza anapi. Buona lettura!

Dalla pagina Facebook di Anapi