Ordinanza Tribunale di Bergamo

In caso di grave morosità, il condominio ha diritto di accedere ad una unità immobiliare privata per sospendere l’erogazione di acqua e gas proveniente dall’impianto comune? Investito della questione, il Tribunale di Bergamo emette ordinanza (in data 22.12.2016, causa 1121/2016) a favore del condominio, ritenendo «pacifica la fondatezza della pretesa del condominio, essendo la sospensione dell’utilizzazione del servizio espressamente prevista dalle legge per l’ipotesi di morosità nel pagamento dei relativi contributi protrattasi per almeno sei mesi».

Ulteriore motivo a sostegno della decisione, la consistenza del debito già accumulato che «rende particolarmente gravoso per gli altri condòmini far fronte alla morosità in esame, con conseguente rischio di insolvenza del condominio e di sospensione generale dei servizi comuni da parte degli enti erogatori con grave danno per i condòmini virtuosi».