Montascale installato ma non utilizzato, chi lo paga?

Want create site? Find Free WordPress Themes and plugins.

Come ogni lunedì diamo spazio alle domande dei nostri Associati ANAPI e questa settimana la domanda è relativa alla rimozione di un montascale in caso di inutilizzato da parte del proprietario.

“Gentile Associazione,

Avrei bisogno di un chiarimento in merito ad un montascale installato nell’anno 2006 da parte di una condomina nel frattempo deceduta. All’epoca era stata fatta richiesta all’amministratore p.t. per l’installazione. L’appartamento oggi è affittato da una persona non portatore di handicap ed il montascale è da diversi anni inutilizzato. L’attuale amministratore a nome di tutti gli altri condomini ora ha formulato richiesta alla proprietaria dell’appartamento e del montascale per lo smontaggio a causa di inutilizzo. Può essere la proprietaria costretta allo smontaggio. C’è forse qualche sentenza che potete indicarmi?”

“Preg.ma Associata

Le disposizioni indicate nella legge n°13/89 sono finalizzate al superamento delle barriere architettoniche negli edifici, richiamando le maggioranze assembleari per deliberare la progettazione delle opere richieste.

Il codice civile richiama le maggioranze in materia di abbattimento delle barriere architettoniche, non menzionando nessun precetto per eliminazione di un servizio condominiale ovvero per l’istallazione di un montascale.

La giurisprudenza ha affrontato, attraverso gli atti processuali, il tema dell’ abbattimento delle barriere architettoniche negli edifici con la qualificazione normativa richiesta in materia condominiale, non richiamando il problema della disinstallazione dei servizi condominiali e dei suoi metodi attuativi.

D’ altronde, il legislatore, attraverso l’art 1117 del codice civile, ha qualificato tutti i beni, servizi e pertinenze funzionali alle parti comuni dell’edificio.

Oltre il suddetto articolo, la tipicità del bisogno richiesto e strutturalmente richiamato dall’art 1117 del codice civile ed è finalizzato alla tutela della qualità dei servizi e delle esigenze di ogni singolo individuo.

A parere dello scrivente, pertanto, la soluzione potrebbe essere l’utilizzo del medesimo da parte del condominio sia per i condomini in futuro, in caso di necessità, ovvero per i soggetti terzi, sottoscrivendo con gli eredi un accordo che dovrà essere deliberato in assemblea di utilizzo ed acquisizione della proprietà del montascale da parte del condominio.

Qualora gli eredi dovessero fare opposizione, attribuendosi la proprietà del bene, è opportuno procedere con una diffida legale finalizzata alla disinstallazione del montascale con addebito delle spese.

Arrivederci alla prossima settimana per la risposta ad un nuovo quesito!

Non perderti tutte le novità relative al mondo condominiale:
iscriviti alla nostra newsletter!

Did you find apk for android? You can find new Free Android Games and apps.

Potrebbe piacerti anche