Interruzione del servizio di riscaldamento, i condomini possono opporsi?

Want create site? Find Free WordPress Themes and plugins.

Come ogni lunedì diamo spazio alle domande dei nostri Associati ANAPI e questa settimana la domanda è relativa allo spegnimento del riscaldamento centralizzato durante dei lavori di lavori in condominio.

“Gentile Associazione,

Avrei necessità di un chiarimento: un nuovo condomino sta eseguendo lavori all’interno del suo appartamento che necessitano la chiusura dei termosifoni condominiali per circa un’ora al massimo. Gli stessi, trattandosi di un condominio sito a Milano dovrebbero essere accesi obbligatoriamente in questo periodo. Gli altri condomini non vogliono farli spegnere. Qual è la procedura più semplice e regolare da eseguire? Il nuovo condomino deve bloccare i lavori? per solo un’ora di fermo dei termosifoni?”

“Preg.ma Associata

Con riferimento al quesito inoltrato, è opportuno delineare che il regolamento di condominio può imporre determinati orari per i lavori straordinari all’interno delle unità immobiliari cui corrisponde, per necessità funzionale, la cessazione temporanea di un servizio condominiale.

Se nulla è stato stabilito, non ci sono obblighi ex lege qualificati dal legislatore per la fattispecie in oggetto.

Per di più, l’art. 1122 del codice civile, rubricato “Opere su parti di proprietà o uso individuale”, dispone che nell’unità immobiliare di sua proprietà ovvero nelle parti normalmente destinate all’uso comune, che siano state attribuite in proprietà esclusiva o destinate all’uso individuale, il condomino non può eseguire opere che rechino danno alle parti comuni ovvero determinino pregiudizio alla stabilità, alla sicurezza o al decoro architettonico dell’edificio.

In ogni caso è data preventiva notizia all’amministratore che ne riferisce all’assemblea.

Orbene, la norma dispone la possibilità di realizzare delle opere sulla proprietà individuale, oltre la quale non sono indicati limiti all’interruzione dei servizi condominiali per la realizzazione delle opere richiamate dall’art. 1122 del codice civile.

Pertanto, salvo regolamento di condominio, il condomino, previa comunicazione all’amministratore nelle ore e nel giorno indicato, può chiedere l’interruzione del servizio di riscaldamento per esigenze compatibili con i principi indicati dall’art. 1122 del codice civile.”

Arrivederci alla prossima settimana per la risposta ad un nuovo quesito!

Non perderti tutte le novità relative al mondo condominiale:
iscriviti alla nostra newsletter!

Did you find apk for android? You can find new Free Android Games and apps.

Potrebbe piacerti anche