Ascoli Piceno, a Villa Pigna rete idrica ancora sotto controllo. Egidi, ANAPI: “Igienizzare gli impianti”

Want create site? Find Free WordPress Themes and plugins.

Ancora problemi per i residenti di Villa Pigna, frazione del comune di Folignano, in provincia di Ascoli Piceno nelle Marche. Fino alla scorsa settimana era stato vietato di bere acqua dai rubinetti dopo che dalle analisi effettuate su alcuni campioni erano state trovate tracce di batteri. La zona, sottoposta ad ordinanza sindacale, è stata sottoposta a nuovi controlli anche se il rischio sembrerebbe essere rientrato.

La garanzia vale però soltanto per l’acqua diretta e non per quella che passa attraverso le autoclavi che, su espressa richiesta dei tecnici del Consorzio Piceno, devono rimanere scollegati ed essere sottoposti a sanificazione.

Secondo il giornale Cronache Picene.it, non si avrebbe però la certezza assoluta che la causa dell’inquinamento sia stata l’immissione di acqua stagnante di qualche serbatoio privato nella rete pubblica è certo che la stessa acqua, microbiologicamente non pura, è rientrata nelle autoclavi contaminandole.

Sull’argomento è intervenuto Marco Egidi, presidente provinciale ANAPI.

“Il tipo di batterio riscontrato e cioè l’escherichia coli – spiega Egidi – presupporrebbe un’infiltrazione di liquami nel serbatoio. Mi pare una cosa impossibile. Per questo ho fatto comunque scollegare le autoclavi e detto ai miei condomini di non bere acqua di rubinetto fino a che non avremo provveduto ad igienizzare l’impianto. In generale l’amministratore, in quanto responsabile delle parti comuni dello stabile, dovrebbe provvedere alla manutenzione dell’autoclave con la “diligenza del buon padre di famiglia”. Quindi analisi dell’acqua ogni anno e svuotamento con sanificazione del serbatoio almeno ogni due. Sono circa 500 euro di spesa che non sempre si è disposti a pagare. Ogni autoclave, soprattutto se posizionata in zone dove l’acqua manca di rado, dovrebbe essere dotato di un dispositivo che lo attiva ogni 15 giorni. Costa circa 600 euro”.

L’episodio di Villa Pigna, rimane un caso isolato ed emerso ancora prima che si disponesse la chiusura notturna dei contatori in diversi Comuni serviti dal Ciip che assicura che non verranno create depressioni in rete a Folignano.

Non perderti tutte le novità relative al mondo condominiale:
iscriviti alla nostra newsletter!

Did you find apk for android? You can find new Free Android Games and apps.

Potrebbe piacerti anche