Minaccia di distacco della fornitura idrica: Publiacqua multata

Want create site? Find Free WordPress Themes and plugins.

Multa da 2 milioni di euro da parte dell’Autorità Garante della Concorrenza e del mercato a Publiacqua, società affidataria della gestione del servizio idrico di alcune province della Toscana.

Il tutto è partito a causa della minaccia di distacco della fornitura idrica per morosità legate al pagamento delle utenze da parte di alcuni condòmini. Le comunicazioni erano depositate nella cassetta della posta e, in caso di mancato pagamento delle morosità, si procedeva con una prima riduzione del flusso e poi con una sospensione completa della fornitura.

Tali comunicazioni erano recapitate a tutti i condòmini, compresi coloro che erano in regola con i pagamenti e che lamentavano, per questo motivo, disagi a causa della riduzione del servizio.

Il  procedimento è stato svolto poiché l’Autorità Garante della Concorrenza e del mercato ha ritenuto che

le modalità adottate dal professionista per recuperare i crediti delle utenze condominiali siano aggressive in quanto idonee a condizionare indebitamente i condòmini solventi al pagamento di somme in realtà dovute dai condòmini morosi.

E che pertanto

Tale condotta non appare in alcun modo sostenibile per fronteggiare la morosità del professionista.

La condotta allora si configura

come una pratica commerciale aggressiva, in violazione degli articoli 24 e 25 del Codice del Consumo, in quanto idonea a condizionare indebitamente i condòmini, che hanno già adempiuto la propria obbligazione, al pagamento del debito residuo del condominio, al fine di scongiurare l’interruzione della fornitura idrica.

Non perderti tutte le novità relative al mondo condominiale:
iscriviti alla nostra newsletter!

Did you find apk for android? You can find new Free Android Games and apps.

Potrebbe piacerti anche