Ripartizione spese di un nuovo impianto di risalita in condominio, ci si può esonerare?

Want create site? Find Free WordPress Themes and plugins.

Come ogni settimana diamo spazio alle domande dei nostri Associati ANAPI e questa settimana la domanda è relativa alla ripartizione delle spese in condominio in caso di un nuovo impianto di risalita di acqua comunale.

“Gentile Associazione,

è in programma riunione di condominio per approvazione nuovo impianto di risalita acqua comunale, trattasi di una miglioria perché il condominio in questione non aveva questo impianto.

Una prima richiesta è essendo che probabilmente i condomini sito al piano terreno si rifiuteranno, l’impianto può essere pagato sono da chi acconsente? Inoltre per gli assenti in assemblea in caso di adesione parziale come li devo considerare? A favore o contro?

Inoltre avendo il condominio un regolamento assembleare con sole due tabelle di ripartizione spese: una generale per le spese di routine amministratore e piccole riparazioni e una per manutenzione straordinaria che riguarda i lavori al tetto ed alla facciata. Quale delle due tabelle va applicata in caso di adesione in toto?”

“Preg.mo Associato,

Alla luce dei requisiti formulati, ci sono i presupposti per inquadrare la fattispecie nei criteri individuati dall’art.1121 c.c.  rubricato “Innovazioni gravose e voluttuarie“, il quale dispone, al primo comma, che

qualora l’innovazione importi una spesa molto gravosa o abbia carattere voluttuario rispetto alle particolari condizioni o all’importanza dell’edificio, e consista in opere, impianti o manufatti suscettibili di utilizzazione separata, i condomini, che non intendono trarne vantaggio, sono esonerati da qualsiasi contributo di spesa.

Orbene, dal tenore della fattispecie menzionata, ritengo che il rifiuto è espressione di una richiesta di esonero che, a parere dello scrivente, deve essere qualificata con una perizia di un tecnico di parte, nominato dall’assemblea al fine di definire i requisiti indicati dall’art.1121 1° comma, ovvero con particolare attenzione alla suscettibilità o meno della utilizzazione separata che, in questo momento, è richiesta  da parte dei condomini del pianterreno.

Con riferimento al tipo di tabella millesimale, può essere utilizzata la tabella di proprietà generale, ripartendo la spesa, nel caso in cui il tecnico definisca la suscettibilità separata, per i condomini che ne traggono il solo uso o in caso di più scale che traggono utilità secondo i presupposti dell’art.1123 2° e 3° comma del codice civile.

Pertanto, proponga all’assemblea la nomina di un tecnico per le finalità menzionate, cui seguiranno fattispecie normativa, maggioranze richieste exlege e criteri di riparto ex art. 1123 c.c..”

Arrivederci alla prossima settimana per la risposta ad un nuovo quesito!

Non perderti tutte le novità relative al mondo condominiale:
iscriviti alla nostra newsletter!

Did you find apk for android? You can find new Free Android Games and apps.

Potrebbe piacerti anche