ANAPI Informa: ARERA sospende le procedure di distacco di energia elettrica, gas e acqua per morosità

Nel comunicato stampa pubblicato il 12 marzo sul sito ARERA, si leggono le prime disposizioni stabilite per contrastare le difficoltà legate alla diffusione del Coronavirus: 1 miliardo di euro per gli interventi attuali e futuri per tutelare i consumatori e proroga delle scadenze più vicine previste dalla regolazione.

ARERA, l’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente, ha comunicato che, per contrastare le numerose criticità legate all’emergenza Covid-19, sono state stabilite le prime disposizioni per tutelare i consumatori.

Innanzitutto sono state bloccate tutte le procedure di sospensione delle forniture di energia elettrica, gas e acqua per morosità, sia per le famiglie che per le piccole imprese, le quali sono state rimandate al 3 aprile 2020. Pertanto, dovranno quindi essere rialimentate tutte le forniture di energia elettrica, gas e acqua eventualmente sospese o limitate dal 10 marzo 2020.

A questo proposito, dal 3 aprile 2020 il fornitore interessato a limitare o distaccare i servizi per eventuali morosità, potrà riavviare la relativa procedura e procedere nuovamente alla sua costituzione in mora.

È stato, inoltre, istituito un conto con disponibilità fino ad 1 miliardo presso la Cassa per i servizi energetici e ambientali con l’obiettivo di sostenere, in questa fase di emergenza, tutti gli interventi regolatori a favore dei clienti finali nei settori di competenza dell’ARERA.

L’Autorità ha comunicato che sono state prorogate alcune delle scadenze più vicine per gli adempimenti di regolazione del settore idrico, ambientale ed energetico.

Infine, dalla nota stampa dell’ARERA si legge anche che è stata segnalata alle autorità di competenza la possibilità di rivedere i termini previsti per il 2020 per quanto concerne l’approvazione delle tariffe della TARI, proponendo il differimento del termine al 30 giugno 2020.

Ad ogni modo, considerata la possibilità che vi siano ulteriori misure governative di contenimento della diffusione del Coronavirus, l’ARERA si riserva la possibilità di introdurre nuove misure per tutelare ulteriori esigenze che dovessero subentrare nei settori di propria competenza.

Link comunicato stampa ARERA: https://www.arera.it/it/com_stampa/20/200312.htm#

Non perderti tutte le novità relative al mondo condominiale:
iscriviti alla nostra newsletter!

Potrebbe piacerti anche