La sanificazione dell’ascensore in condominio

Una delle parti comuni più utilizzate nei condomini è indubbiamente l’ascensore. Ma quali sono i comportamenti da adottare in questo periodo emergenziale? Chi deve occuparsi della sanificazione?

A causa dell’emergenza epidemiologica da Covid-19 che ha colpito duramente il nostro Paese, sentiamo spesso discutere, in materia condominiale, di sanificazione ed igienizzazione delle parti comuni. Tra le parti comuni vi è, chiaramente, anche l’ascensore. Ma quali sono le misure anti Covid da adottare a tal proposito? E con quale cadenza temporale va sanificato l’ascensore?

L’Italia è uno dei Paesi Europei con il numero più alto di ascensori, pertanto è molto importante approfondire la tematica per capire quali sono i comportamenti corretti da adottare. Come già sappiamo, l’amministratore di condominio è il responsabile delle parti comuni, perciò ha il dovere di vigilare sugli impianti comuni e curarne la manutenzione ordinaria e straordinaria. Nel caso in cui l’amministratore fosse inadempiente in tal senso, verrebbe chiamato a rispondere sotto il profilo civile e penale.

Per quanto riguarda la manutenzione dell’ascensore, l’amministratore ha il dovere di attenersi alle disposizioni contenute nel Dpr 162/1999, difatti, previa autorizzazione assembleare, l’amministratore dovrà stipulare un contratto con un’impresa manutentrice. È opportuno che la ditta scelta sia qualificata ed iscritta alla Camera di Commercio, inoltre l’amministratore dovrà incaricare un ente autorizzato a eseguire la verifica dell’impianto con cadenza biennale.

Tornando al nocciolo principale della questione, in questo difficile periodo, pur in assenza di norme specifiche da adottare per contenere la diffusione del Coronavirus, è bene precisare che l’ascensore è indubbiamente ritenuto uno “spazio sensibile”, ovvero uno spazio in cui vi è un’alta possibilità di diffusione del virus, proprio per questo motivo è quindi necessario adottare comportamenti corretti.

A tal proposito l’amministratore condominiale può segnalare e far rispettare ai propri condòmini regole ben precise per tutelare la salute di tutti. Alcune di queste regole, con particolare riferimento all’utilizzo dell’ascensore, potrebbero essere: occupare la cabina dell’ascensore uno per volta, indossare la mascherina e utilizzare guanti monouso in modo da poter toccare le superfici in totale sicurezza. Chiaramente è fondamentale che regole come quelle appena elencate vengano rispettate, poiché non si può vietare l’utilizzo dell’ascensore, perciò è necessario che i condòmini adottino le giuste precauzioni.

Per quanto riguarda la sanificazione dell’impianto, l’amministratore può disporre che venga effettuata periodicamente da un’impresa specializzata, inoltre è consigliabile che consulti le Ordinanze del proprio comune per capire se vi sono disposizioni in merito. Trattandosi di un periodo emergenziale, l’amministratore di condominio può disporre la sanificazione periodica anche senza il consenso dell’assemblea, soprattutto nel caso in cui siano stati registrati dei casi di Covid all’interno dell’edificio.

Vorresti rimanere informato/a su tutte le novità in materia condominiale?
Iscriviti alla nostra Newsletter settimanale!

Potrebbe piacerti anche