11 Giugno 2018 – Quesito della Settimana

Want create site? Find Free WordPress Themes and plugins.

Questa settimana il quesito posto è il seguente:


“Gentile Associazione,

Spett. le Associazione,

alcuni condomini hanno la pec e dunque non vogliono ricevere la raccomandata per l’avviso di convocazione dell’assemblea e per tutte le altre comunicazioni. Le spese postali, dunque, vanno ripartite in base ai millesimi a tutti i condomini oppure vanno imputate solo a chi vuole ricevere gli avvisi tramite raccomandata?


Anapi risponde:

“Gentile associato,

La questione che attiene ai criteri di addebito delle raccomandate condominiali è delicata soprattutto sul piano culturale semplicemente perchè  la prassi, qualificata attraverso l’approvazione della delibera  dei condomini durante le assemblee d auna  parte e la scarsa conoscenza dall’altra da parte dei mandatari amministratori ha assunto come criterio condivisibile che le spese delle raccomandate devono essere addebitate ai singoli condomini.
In realtà il tribunale di Milano con la sentenza N°7103 depositata il 9 giugno del 2015 ha stabilito che è nulla la delibera condominiale con il quale si addebitano al singolo condomino le spese postali per lo scambio di corrispondenza  tra il condomino ed il condominio anche in virtù del principio richiamato dalla Cass Civile Sez II n° 24696 del 2008, di nullità della delibera che incidono sui diritti individuali deli singoli condomini .
Come tale le spese devono essere ripartite tra tutti i condomini secondo la tabella di proprietà, in quanto spese generali di amministrazione (tribunale di Napoli sent.12015  del 29/11/2003).


Arrivederci alla prossima settimana per la risposta ad un nuovo quesito!

Did you find apk for android? You can find new Free Android Games and apps.

Potrebbe piacerti anche