19 Giugno 2018 – Quesito della Settimana

Want create site? Find Free WordPress Themes and plugins.

Questa settimana il quesito posto è il seguente:


“Gentile Associazione,

Spett. le Associazione,

Da poco sono amministratore di un condominio formato da 6 villette. Il precedente amministratore non ha stipulato polizza condominiale in quanto ogni singolo condomino ha provveduto in modo autonomo, ed ogni condomino ha la sua polizza “personale”.

Visto che il condominio non è in verticale ma in orizzontale, io sarei comunque propensa a stipulare un contratto di assicurazione condominiale per avere la certezza/ sicurezza che qualsiasi evento sia coperto da opportuna polizza assicurativa.

In qualità di amministratore, anche in questo caso sono tenuta a stipulare la polizza condominiale ?


Anapi risponde:

“Gentile associato,

Premesso che il rapporto che vincola contrattualmente il condominio e l’amministratore professionista è regolamentato dalle norme sul mandato, quest’ultimo non può esercitare poteri contrattuali se non nel rispetto dell’art 1130 del codice civile, ossia esercitando tutti quei poteri che richiedono l’urgenza ed l’indifferibilità dello stato dei fatti. 
Nella fattispecie, l’amministratore di condominio è chiamato dall’art 1130 c.c, n° 4 a compiere gli atti conservativi relativi alle parti comuni dell’edificio, che richiederebbero, comunque, la ratifica dell’ organo assembleare condominiale, previa convocazione della medesima . 
L’art 1133 del codice civile, rubricato ” Provvedimenti presi dall’amministratore” dispone che i provvedimenti presi dall’amministratore nell’ambito dei suoi poteri sono obbligatori per i condomini.  
Contro i provvedimenti dell’amministratore è ammesso ricorso all’assemblea, senza pregiudizio del ricorso all’autorità giudiziaria nei casi e nel termine previsti dall’articolo 1137 del codice civile.
Inoltre ai sensi dell’art 1135 del codice civile, rubricato attribuzioni dell’assemblea dei condomini, dispone che l’amministratore non può ordinare lavori di manutenzione straordinaria, salvo che rivestano carattere urgente, ma in questo caso deve riferirne alla prima assemblea .
Dal tenore del dettato normativo, è palese il ruolo dell’amministratore di condominio quale mandatario titolare di poteri da esercitare nel rispetto delle norme di mandato e dei criteri indicati dalle disposizioni condominiali richiamate .
Orbene, l’esercizio del potere di firma di un contratto assicurativo, non rientra tra gli atti urgenti ed indifferibili richiamati dall’art 1130 c.c n°4 e 1135 2° comma del codice civile .
Quest’ultima norma attribuisce all’ amministratore l’esercizio dei poteri con carattere di urgenza e non di attribuire al mandatario professionista poteri di spesa che devono essere deliberato in assemblea.(Trb.Milano 26/09/2014 n.11341 ).
Pertanto, con riferimento alle questioni oggetto di analisi, è opportuno convocare un assemblea straordinaria per la discussione ed approvazione di un contratto assicurativo che risponda alle esigenze dei condomini.


Arrivederci alla prossima settimana per la risposta ad un nuovo quesito!

Did you find apk for android? You can find new Free Android Games and apps.

Potrebbe piacerti anche