Ecobonus 2018 condomini, al via i controlli Enea

Want create site? Find Free WordPress Themes and plugins.

Il Ministero dello Sviluppo Economico l’11 maggio 2018 ha pubblicato un decreto in cui si definiscono le regole sulle modalità di selezione del campione per i controlli sull’ecobonus 2018 nonché la procedura di verifica da parte dell’ENEA.

Il campione dei contribuenti che saranno sottoposti ai controlli selezionato secondo i criteri stabiliti dall’articolo 2 del decreto del MISE pubblicato nella GU dell’11 settembre 2018.

Tra coloro che avranno fatto domanda e effettuato la comunicazione preliminare alla richiesta della detrazione, saranno selezionati i contribuenti le cui domande rispettano i seguenti requisiti: istanze relative agli interventi che hanno diritto a una maggiore aliquota; istanze che presentano la spesa più elevata; istanze che presentano criticità in relazione ai requisiti di accesso alla detrazione fiscale ed ai massimali dei costi unitari.

L’avvio della procedura di verifica da parte dell’ENEA sarà comunicata al contribuente mediante l’invio di una lettera raccomandata o una PEC. In caso di controllo effettuato su domande inerenti lavori su parti comuni di edifici condominiali la comunicazione sarà inviata all’amministratore di condominio o al legale rappresentante.

Entro trenta giorni dalla data di ricezione della raccomandata ovvero della PEC il contribuente dovrà trasmettere la documentazione necessaria per fruire dell’ecobonus, qualora non sia stata già inviata. Una volta ricevuti tutti i documenti necessari per fruire dell’Ecobonus, l’ENEA procederà ad una prima verifica documentale per controllare il rispetto delle regole tecniche e amministrative del lavoro effettuato, nonché la permanenza dei requisiti per beneficiare delle detrazioni fiscali. L’esito della prima fase di verifica sarà comunicato al beneficiario del bonus fiscale entro novanta giorni. Qualora la documentazione inviata risulti carente l’accertamento avrà esito negativo.

Il 3% dei contribuenti beneficiari dell’ecobonus 2018 potrebbe essere inoltre interessato dai sopralluoghi dei tecnici ENEA. La visita sarà comunicata con un preavviso di almeno quindici giorni tramite raccomandata o PEC. Il soggetto beneficiario della detrazione o in caso di ristrutturazione condominiale l’amministratore, dovrà essere presente in fase di verifica. In caso di esito negativo al controllo sarà inviata apposita relazione all’Agenzia delle Entrate.

In allegato il vademecum

Se ti è piaciuto questo articolo, iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato su tutte le nostre novità e offerte!

Did you find apk for android? You can find new Free Android Games and apps.

Potrebbe piacerti anche