Quale normativa regola l’installazione delle tende da sole sui balconi aggettanti?

Come ogni settimana diamo spazio alle domande dei nostri Associati ANAPI e questa settimana la domanda è relativa all’installazione delle tende da sole sui balconi aggettanti.

“Gentile Associazione,

Con la presente vorrei porvi un quesito: si può fissare una tenda da sole alla soletta in calcestruzzo con tasselli di lunghezza di 8/9 cm? Faccio presente che la metà della soletta del balcone è considerata da normativa come un prolungamento dell’appartamento.

Tuttavia il proprietario dell’appartamento superiore ha proibito al proprietario dell’appartamento inferiore, che desidera installarla, di forare la soletta per non compromettere l’impermeabilizzazione del suo balcone. Chiedo quindi una delucidazione in merito.”

“Preg.mo Associato,

in merito al suo quesito le inoltro la sentenza di riferimento:

La corte, con sentenza del 17 luglio 2007, n. 15913, ha precisato che l’art. 1125 c.c. non può trovare applicazione nel caso dei balconi “aggettanti”, i quali sporgendo dalla facciata dell’edificio, costituiscono solo un prolungamento dell’appartamento dal quale protendono; e, non svolgendo alcuna funzione di sostegno, né di necessaria copertura dell’edificio (come, viceversa, accade per le terrazze a livello incassate nel corpo dell’edificio), non possono considerarsi a servizio dei piani sovrapposti e, quindi, di proprietà comune dei proprietari di tali piani, ma rientrano nella proprietà esclusiva dei titolari degli appartamenti cui accedono. Ne consegue che il proprietario dell’appartamento sito al piano inferiore, non può agganciare le tende alla soletta del balcone “aggettante” sovrastante, se non con il consenso del proprietario dell’appartamento sovrastante.

Centro Studi ANAPI
Dott. Roberto Bonasia

Arrivederci alla prossima settimana con un nuovo quesito!

Non perderti tutte le novità relative al mondo condominiale:
iscriviti alla nostra newsletter!

Potrebbe piacerti anche